Lingue dolci di Procida: la ricetta per preparare a casa il dolce tipico dell’isola

Lingue dolci di Procida: la ricetta per preparare a casa il dolce tipico dell’isola

Le lingue dolci di Procida, dette anche lingue di bue o lingue di suocera, sono un dolce tipico dell’isola di Procida, la bellissima “Isola di Arturo” di Elsa Morante. Un dolce semplice ma davvero delizioso: nella ricetta tradizionale, le lingue procidane vengono preparate con due strati di pasta sfoglia tirata a mano, alla quale viene conferita una forma ovale, a ricordare la lingua. Il ripieno è a base di crema al limone o crema pasticcera al limone, preparata con i limoni procidani, e la copertura è realizzata con lo zucchero, che rende la superficie croccante. Le lingue di bue sono ottime per la colazione, per la merenda o per uno squisito dopo cena. Tra le pasticcerie più antiche dell’isola, dove provare le lingue dolci di Procida, c’è il Bar Roma, nei pressi del porto. Potete però prepararle anche a casa, la ricetta è davvero semplice: una volta pronte, potete gustare le vostre lingue dolci sia calde che fredde. Ecco come fare.

Come preparare le lingue dolci di Procida.

Lavate bene il limone e, con l’aiuto di un pelapatate, ricavatene la buccia cercando di evitare la parte bianca.(1) In un pentolino lavorate i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata, aggiungete le bucce di limone (2) e fatela addensare a fuoco lento rigirando di continuo. Una volta pronta, mettete la crema pasticcera al limone in una ciotola, copritela con la pellicola (3) e fatela riposare.

Nel frattempo potete stendere la pasta sfoglia.(4) Per realizzare la forma di “lingua” utilizzate una sagoma creata con la carta forno: per ogni lingua serviranno due sfoglie. Ricoprite metà delle lingue con la crema, lasciando liberi i bordi di almeno 1 centimetro.(5) Spennellate i bordi con l’albume e adagiateci sopra la seconda sfoglia e procedete fino a completare tutte le lingue. Infine spennellatele con il tuorlo e un po’ di latte e spolverate la superficie con lo zucchero. Cuocete in forno già caldo a 200° per 20 minuti, o fino a doratura. Una volta pronte lasciatele intiepidire e servite.(6)

Consigli.

Potete aromatizzare la crema anche con l’essenza di vaniglia, in sostituzione della buccia di limone.

Richiudete bene le vostre lingue dolci prima di infornarle, per evitare che la crema fuoriesca durante la cottura.

Se volete preparare la pasta sfoglia a casa, mettete in una ciotola 250 gr di farina con 250 gr di burro a pezzi, o di margarina non spalmabile, e 1 cucchiaino di sale. Aggiungete 125 ml di acqua fredda a filo, versandone poca alla volta e lavorando l’impasto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Una volta pronto, stendete l’impasto con l’aiuto del mattarello, ripiegatelo a libro, giratelo di 90° e ripetete le pieghe per altre 5 volte. Ora mettete l’impasto in un sacchetto e fatelo riposare in frigo per un’ora, prima di procedere con la preparazione delle lingue dolci di Procida.

Come conservare le lingue dolci di Procida.

Potete conservare le lingue dolci di procida per 1 giorno coperte con pellicola trasparente. Sono ottime da gustare anche fredde.

Fonte: Lingue dolci di Procida: la ricetta per preparare a casa il dolce tipico dell’isola

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi