Antiparassitari per gatti – guida alla scelta

I gatti amano correre e giocare all’esterno e, come capita anche ad altri nostri amici pelosi, possono essere attaccati da fastidiosi parassiti come pulci, acari e zecche. Tutti e tre sono pericolosi per la loro salute e per questo motivo dobbiamo fare molta attenzione alla prevenzione oltre che alla cura e, in caso di infestazione, è bene utilizzare solo antiparassitari per gatti specifici.

Vediamo di conoscere meglio pulci, acari e zecche e di capire come allontanarli dai nostri animali domestici.

 

Pulci

Le pulci sono piccoli insetti ematofagi. Sono molto agili e veloci e, nonostante siano sono privi di ali, riescono a muoversi facilmente. Sono più attive in estate, ma possono presentarsi anche durante il resto dell’anno. Si infilano tra il pelo del gatto e si nutrono del suo sangue, poi si riproducono e danno il via ad una produzione massiccia di uova e larve che infestano la casa.

Per evitare la loro proliferazione è necessario curare l’igiene degli ambienti, soprattutto nelle aree in cui le pulci potrebbero riprodursi, come tessuti, fughe, battiscopa e lettiere. Per debellarle bisogna usare prodotti appositi e specifici per il gatto. Si trovano collari, spray e spot-on, ma ci sono anche altri rimedi veterinari utili al trattamento.

Per capire se il gatto è stato colpito dalle pulci è bene controllare periodicamente il suo pelo. Alcuni gatti non accusano sintomi, ma altri possono sviluppare una dermatite causata da un’allergia al morso di pulce. In alcuni casi i gatti presentano infezioni, cambiamenti di umore, inappetenza, coliche, diarrea e anomalie del pelo.

 

Acari

L’acaro è il parassita esterno più comune nei gatti. Si tratta di piccole creature di colore biancastro che non si vedono ad occhio nudo, ma sono molto pericolose, perché possono provocare la scabbia. Penetrano negli strati profondi della cute del gatto e danno origine a reazioni infiammatorie.

A causa degli acari possono presentarsi prurito, sviluppo di croste e aree con caduta del pelo. In genere prediligono la zona del collo, della testa e delle orecchie. Se noti che il tuo gatto si gratta e presenta aree arrossate e con croste, contatta subito il veterinario.

Per prevenire gli acari è bene mantenere gli ambienti puliti e controllare periodicamente il pelo del gatto. È anche consigliabile utilizzare prodotti specifici che possano allontanarli.

 

Zecche

Le zecche sono parassiti ematofagi che si nascondono tra i fili d’erba. In genere colpiscono il cane, ma possono essere pericolose anche per il gatto. Con il loro morso possono provocare alcune patologie come la Malattia di Lyme, l’Anaplasmosi e la Babesiosi.

Per prevenire l’infestazione è consigliabile prendersi cura del proprio giardino, mantenere l’erba corta ed eliminare le erbacce. Per debellare le zecche bisogna utilizzare prodotti appositi in grado di interromperne il ciclo vitale e di eliminarle anche dagli ambienti di casa.

 

L’aiuto del veterinario

Non bisogna dimenticare che il veterinario deve sempre essere il nostro primo alleato. Può consigliarci nella scelta del giusto prodotto e decidere la terapia specifica per proteggere il gatto. Anche i negozi di articoli per animali possono esserci utili, soprattutto quando dispongono di specialisti nella cura degli amici pelosi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi