Come scegliere il fotografo per il proprio matrimonio

Come scegliere il fotografo per il proprio matrimonio

Come possiamo scegliere il fotografo per il nostro matrimonio nel modo migliore?

È fuor di dubbio che sia una scelta molto importante per poter immortalare le proprie nozze.

La coppia non può lasciare nulla al caso, soprattutto per una cosa del genere, per fare in modo che vengano evitate spiacevoli sorprese dopo il matrimonio, dato che non si può tornare indietro e le fotografia sono uno dei ricordi che sopravvive a questo giorno.

Per questo è necessario assumere un professionista in grado di documentare tutte le emozioni di quel giorno.

E questa è una cosa che richiede grandissima attenzione e preparazione.

Bisogna fare una premessa: i fotografi professionisti che possono essere ingaggiati per effettuare il servizio fotografico del matrimonio sono moltissimi, sia specializzati che non.

La cosa che però differenzia un fotografo specializzato in questo genere di servizio rispetto ad un fotografo “tradizionale”, o comunque specializzato in altro, è la capacità, acquisita con l’esperienza, di saper reagire e gestire nel modo migliore situazioni impreviste e di crisi, che un fotografo non abituato non sarebbe in grado di affrontare.

Per fare in modo che non venga perso nemmeno uno scatto di tutta la giornata.

Per prima cosa nella scelta di un fotografo è necessario dare un’occhiata al suo portfolio ed al suo sito (se ne ha uno), cercando di documentarsi su che tipo di fotografie scatta solitamente e per controllare che sia effettivamente in grado di creare un servizio fotografico all’altezza.

È utile anche cercare informazioni attraverso la lettura di recensioni di coppie precedenti, pubblicate sui portali inerenti al mondo wedding. Inoltre è fondamentale incontrarli dal vivo, per conoscerli e vedere come lavorano. Bisogna che si venga ad instaurare un legame di fiducia tra il fotografo e la coppia, una sintonia, per far si che anche durante il servizio fotografico si riescano a scattare delle foto il più naturali possibili e che il fotografo non venga visto come un intralcio.

Per quanto riguarda il prezzo invece è necessario capire che, visti gli alti costi che un fotografo deve sostenere, tra aggiornamento professionale, delle attrezzature e dei software, oltre che delle molteplici ore di post produzione richieste per ogni servizio, sarà difficile trovare un fotografo disposto a scendere sotto una determinata soglia di prezzo e che se il prezzo sarà troppo basso allora è probabile che ci si trovi di fronte ad un fotografo non professionista.

Risparmiare conviene, però bisogna tener conto che le foto del matrimonio sono una delle poche cose che restano di quel giorno negli anni a venire.

Attenzione ai costi nascosti

Prima di firmare il contratto per il servizio fotografico, accertatevi di che cosa sia effettivamente incluso nel prezzo, per evitare sorprese alla consegna del servizio. Prendete accordi precisi su orari ed eventuali limiti di scatto, sulla tipologia ed il numero di pagine dell’album scelto e sulla consegna di tutti gli scatti in alta risoluzione alla consegna del lavoro. Tutto quello che viene chiarito anticipatamente non darà adito ad alcun tipo di fraintendimento in fase di consegna.

Limitate gli scatti in posa

Per avere un servizio fresco e dinamico il consiglio è di limitare gli scatti formali ai soli familiari più stretti e lasciare alla discrezione del professionista la gestione del reportage della giornata: otterrete un risultato ancora più naturale senza nemmeno accorgervi della presenza del fotografo.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi